0
Pubblicato il 21 dicembre 2014 da redazione in Notizie
 
 

Abruzzo Day, il prodotto territoriale dà la carica a Bruxelles

bruxelles
bruxelles
Nuovi strumenti (anche normativi) per promuovere i prodotti agroalimentari abruzzesi e una forte intesa sulle strategie per accrescere la competitività dei marchi italiani nel mercato internazionale. L’Expo 2015, infine, come trampolino di lancio per l’affermazione del brand Abruzzo con un approccio “glocale”, cioè competitivo nel mercato globale ma rispettoso delle tipicità locali. È questo, in sintesi, il bagaglio che il Polo di innovazione Agire, il consorzio delle piccole e grandi imprese dell’agroalimentare d’Abruzzo, ha confezionato e portato con sé al termine degli incontri avuti a Bruxelles con i rappresentanti del Parlamento europeo e con il Comitato organizzatore di Expo 2015 insieme a UnionCamere Abruzzo. Un confronto che si è svolto in occasione di “Abruzzo Day verso Expo 2015”, manifestazione promossa nell’ambito di un accordo tra UnionCamere Abruzzo e la Camera di Commercio Belga italiana (CCITABEL).

agire“La missione a Bruxelles – dichiara il presidente del Polo Agire, William Di Carlo – è andata bene e ha di fatto rafforzato la percezione positiva delle iniziative che il Polo Agire sta portando avanti da tempo in favore dell’internazionalizzazione delle aziende associate. C’è tanto ancora da fare, però, e l’anno che verrà sarà fondamentale per l’Abruzzo agroalimentare sia perché Expo è alle porte e noi ne saremo protagonisti, sia perché siamo in attesa della nuova programmazione comunitaria e dell’assegnazione di nuove risorse ai poli di innovazione. C’è inoltre – prosegue Di Carlo – la novità costituita dal Regolamento 1144 sull’informazione e sulla promozione dei prodotti a marchio comunitario che entrerà in vigore tra un anno. Il budget aumenta passando dagli attuali 61 milioni di euro l’anno a 200 milioni di euro grazie ai nuovi tassi di cofinanziamento e la gamma di prodotti è stata ampliata includendo anche pasta e pane. È interessante infine l’entità della partecipazione finanziaria dell’Unione Europea, pari al 70%”.

All’Abruzzo Day hanno partecipato, con Agire, quattordici aziende: Oleificio Matalucci Ortenzia; Società Agricola Anfra; Reginella d’Abruzzo srl; Azienda agricola “Chiusa Grande” di D’Eusanio Franco; Casal Thaulero; Citra Vini Consorzio Coop. Riunite d’Abruzzo; Società agricola Franco Pasetti; Azienda agricola Angelucci srl; Pescaradolc Srl; Victoria sas; Azienda Marramiero srl; Pasticceria Mariella; Industrie Riunite Confetti William Di Carlo srl; San Tommaso Specialità Alimentari srl.

m

L’iniziativa si è conclusa con una degustazione di prodotti tipici abruzzesi e vini per 250 persone tra operatori del settore, negozianti, importatori e giornalisti coordinata dall’azienda San Tommaso con la collaborazione dei cuochi di Villa Santa Maria. Numerosi gli operatori che hanno manifestato interesse per i prodotti esposti dalle aziende del Polo Agire.

Print Friendly

redazione