0
Pubblicato il 17 marzo 2014 da Monica Di Fabio in Rubriche
 
 

Agire sbarca in Slovenia per dare visibilità ai comparto abruzzese

agroalimenta
agroalimenta
Il Polo Agire prosegue l’attivita di promozione dell’agroalimentare d’Abruzzo all’estero e approda in Slovenia per partecipare al secondo meeting internazionale del progetto europeo “ELMA-TP” (Europe Local Manufacturers Training Platform) di cui sono partner italiani anche la società K-Shift e Pixel Association. Il progetto, guidato dal governo turco di Bursa, mira a promuovere l’intera produzione tipica locale delle nazioni coinvolte e, contemporaneamente, ampliare le vendite sui mercati internazionali e creare occasioni di lavoro.

Il meeting si terrà a Ljubljana da oggi al 21 marzo e si svilupperà attraverso una serie di incontri per la presentazione delle produzioni locali tipiche delle regioni partner (oltre all’Italia, Turchia, Slovenia, Grecia, Lituania) e l’individuazione delle eccellenze da valorizzare attraverso concrete iniziative anche commerciali. Gli incontri programmati in Slovenia, peraltro, affronteranno anche il tema del controllo della qualità e degli standard ai quali tutti i produttori europei dovrebbero adeguarsi per migliorare l’offerta.

“Stiamo entrando nel vivo delle iniziative in favore dell’internazionalizzazione – spiega l’amministratore delegato di Agire, Donato De Falcis – che, per le aziende agroalimentari aderenti al nostro Polo, significano visibilità e relazioni fondamentali per il commercio internazionale. Solo attraverso un costante lavoro di questo tipo, si riesce ad ampliare la rete dei contatti all’estero. Farlo insieme ad altri partner significa moltiplicare le opporturnità e gli scambi, cosa che avverrà presto con un meeting internazionale anche in Abruzzo”.

Print Friendly

Monica Di Fabio