0
Pubblicato il 18 agosto 2015 da Simona Giordano in Notizie
 
 

Campli in festa per la storica Sagra della Porchetta

porchetta campli
porchetta campli

I porchettai camplesi affilano coltelli e …panini. Manca poco al taglio del nastro che segnerà l’inizio della 44° edizione della Sagra della Porchetta Italica di Campli (Teramo), in programma da domani 19 (inaugurazione alle 19) al 23 agosto in piazza Vittorio Emanuele II. La manifestazione, nata nel 1964 e considerata la più antica sagra abruzzese, vedrà la partecipazione di 9 maestri porchettai locali: Daniele Bosica di Castellalto, Nicolino Mercurii di Colledara, Luciano Bosica di Teramo, Lucio Di Stefano di Colledara, Fulvio Pallotta di Campli, Emidio Falasca di Teramo, Viro Gallie’ di Nereto, Andrea Foco di Campli e Raffaele Venditti di Luco dei Marsi.

Lo scorso anno l’evento ha registrato circa 80.000 presenze e ben 200 porchette servite. Quest’anno il vincitore sarà scelto da giurie costituite in 4 organi diversi: una di giornalisti esperti di gastronomia, una seconda da esperti ed enologi della regione, la terza da ristoratori e cuochi del territorio e infine una giuria popolare. Verrà assegnato anche il premio speciale della critica, dedicato alla memoria di Nicola Biagio Natali, presidente storico della giuria recentemente scomparso.

Collaboreranno alla manifestazione, in qualità di volontari, anche dieci immigrati, ospiti del Comune.

porchetta campli

Il contest e i monumenti

La Pro Loco di Campli ha puntato quest’anno sulla cultura, sulla forte differenziazione dell’offerta musicale ed ha innovato anche la sua comunicazione tramite un giocoso contest visionabile on line sul profilo Facebook della Pro Loco e su tutte le brochure che saranno distribuite durante l’evento o sul nuovo sito  www.sagradellaporchettaitalica.com.

Obiettivo del contest sarà quello di scegliere uno dei componenti della giuria popolare. Basterà farsi un selfie e metterlo su Instagram con l’hashtag #porchettacampli2015: vincerà la foto che totalizzerà il maggior numero di “like”.

Il programma della sagra della porchetta di Campli prevede anche l’apertura di chiese e monumenti fino alle ore 24 e la possibilità di visite guidate alla scoperta della Scala Santa, della Chiesa di San Francesco, della Cattedrale di Santa Maria in Platea, della Cripta con affreschi del XIII sec e del Museo Archeologico Nazionale.
All’interno dell’ufficio turistico si potrà effettuare un percorso multimediale sulle eccellenze artistiche, enogastronomiche e paesaggistiche del territorio.
Sarà allestita anche la mostra di pittura “Angeli e Demoni” del pittore complesse Marco Genovesi e l’esposizione dell’artigianato locale presso le sale della Bottega dei Ricordi.
All’arrivo delle auto nei diversi parcheggi gratuiti messi a disposizione,  sarà distribuita ai visitatori una brochure con la piantina della manifestazione, in modo da poter scegliere dove acquistare la porchetta, dove sedersi, che musica ascoltare, i monumenti di Campli da visitare.

porchetta abruzzo

Le polemiche sul costo della porchetta

La Sagra è stata anticipata quest’anno da una serie di polemiche che hanno portato all’assenza di uno dei porchetta storici dell’evento, Salvatore Di Angelo Salvatore, vincitore della 42esima edizione, che ha rinunciato a partecipare spiegandone i motivi sia in un comunicato stampa sia su FB dove ha scritto: “Avvertiamo la gentile clientela che non parteciperemo alla 44° Sagra della Porchetta Italica a seguito di incomprensioni con gli organizzatori, a causa dell’aumento del prezzo del panino e della porchetta al kg”.

Il programma nel dettaglio

Print Friendly