0
Pubblicato il 22 ottobre 2014 da Simona Giordano in Altre notizie
 
 

Dall’uva al mosto con i baby vignaioli della Fattoria Riccitelli

vendemmia abruzzo
vendemmia abruzzo

In vigna per un giorno, a raccogliere l’uva. E poi subito a pigiarla, per ottenere il mosto. Hanno fatto tutto ciò che si deve per produrre un buon vino i 38 baby vignaioli che nei giorni scorsi hanno partecipato all’iniziativa “Bambini in fattoria… all’insegna della vendemmia”, appuntamento organizzato negli spazi delle Fattorie Riccitelli di Vicoli, in provincia di Pescara. “C’è stata una grande adesione e i piccoli, accompagnati dai genitori, sono rimasti assolutamente soddisfatti del lavoro svolto” – racconta l’organizzatore, Demetrio Chiavaroli.

Un cappellino ai piccoli vendemmiatori

Demetrio Chiavaroli

Demetrio Chiavaroli

La giornata è cominciata con un drink di benvenuto e la distribuzione dei cappellini ai bimbi per consentire loro di “lavorare” meglio. Poi c’è stata la visita alla fattoria, con l’illustrazione di tutte le attività che vengono realizzate in quegli spazi, e la presentazione degli animali. Dopodiché hanno raccolto l’uva, seguendo istruzioni e consigli su una vendemmia da veri addetti ai lavori. “Nella pausa pranzo, curata dalla fattoria, nulla è stato lasciato al caso” – spiega sempre Demetrio Chiavaroli – “perché le pietanze da offrire ai bimbi sono state pensate e realizzate con l’aiuto di alcuni nutrizionisti e a tavola sono arrivati tutti piatti realizzati con i prodotti delle Fattorie Riccitelli”.

vendemmia abruzzo

Pigiando, pigiando….

Nel primo pomeriggio è ripresa l’attività legata alla vendemmia con il trasporto dell’uva in fattoria e la sistemazione del raccolto nella vecchia pigiatrice. Una volta riempita, i bimbi si sono dati da fare per pigiare i chicchi e dar vita al mosto, divertendosi un mondo. Conclusa questa piccola grande impresa, i partecipanti a questa giornata in mezzo al verde e ai filari, entusiasti e soddisfatti per aver raggiunto l’obiettivo, hanno ottenuto un attestato, a dimostrazione dell’impegno profuso, e hanno ricevuto una borsa-ricordo.

“L’evento”, conclude Demetrio Chiavaroli, “è stato reso possibile grazie ad alcuni sponsor: Lappe di Sambuceto, Le mille caramelle di via del Santuario a Pescara, Arcobaleno di via Fonte romana, Kinga terapia del sale, Arcaland, Verde idea di Cappelle, La bott e ovviamente Le fattorie Riccitelli”.

L’uva, con la vendemmia, è solo uno dei prodotti della terra d’Abruzzo che Chiavaroli propone ai bimbi di conoscere da vicino. In passato c’è stata la giornata dedicata al formaggio e presto in programma ci saranno altri appuntamenti con pane, pizza, olio, ortaggi e cereali. Ai partecipanti, grandi e piccini, è chiesto un contributo di partecipazione.

Flavia Buccilli

Print Friendly