0
Pubblicato il 20 settembre 2014 da Simona Giordano in Rubriche
 
 

Digitale, credito e internazionalizzazione: le scommesse dei giovani agricoltori teatini

giovani e agricoltura
giovani e agricoltura
Oltre 50 giovani imprenditori agricoli teatini si sono incontrati  a Vasto,  a conclusione del tour itinerante promosso dal Comitato provinciale di Coldiretti Giovani Impresa, che riunisce i soci di Coldiretti al di sotto dei trent’anni.

Nell’incontro, l’ultimo di una serie che ha coinvolto San Giovanni Teatino, Lanciano e Casoli, sono stati trattati gli argomenti più sentiti dall’agricoltura ‘giovane’, con particolare riferimento al credito e alle nuove tecnologie digitali. Hanno partecipato alla riunione, oltre al direttore provinciale di Coldiretti Chieti, Giordano Nasini e al delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa, Pier Carmine Tilli, i responsabili tecnici della federazione regionale che hanno relazionato sugli argomenti più sentiti dalle nuove generazioni di agricoltori.

Ak centro del dibattito le problematiche legate all’accesso al credito ma soprattutto le opportunità offerte dal consorzio di garanzia fidi Creditagri Italia promosso da Coldiretti. Particolare interesse da parte dei giovani è stato manifestato in merito alla nuova programmazione comunitaria 2014-2020, ai nuovi adempimenti delle imprese in materia di sicurezza sul lavoro, alle opportunità della rete Campagna amica per chi scommette sull’agroalimentare.

agricoltura abruzzo

Eccellenze in digitale

A conclusione dell’incontro, c’è stata la presentazione del progetto Eccellenze in digitale promosso da Google in collaborazione con la Camera di Commercio di Chieti,  con la partecipazione di Lisa Di Bello e Guido Ramini, che hanno illustrato i vari case history di aziende agroalimentari che hanno puntato sulla comunicazione sui social per la promozione della realtà aziendale.

“Un incontro a 360 gradi sulle problematiche più sentite dai giovani imprenditori” - spiega Giordano Nasini direttore di Coldiretti Chieti . “I giovani si sono dimostrati interessati e propositivi. L’agricoltura è uno degli asset su cui poggia il futuro del nostro Paese e i giovani sono sicuramente il cuore pulsante di questa importante realtà economica”.

Soddisfatto anche il delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa Pier Carmine Tilli, che ricopre anche l’incarico di delegato provinciale. Tilli ha posto l’accetto sulla realtà agricola delle giovani imprese abruzzesi e sulle opportunità legate all’Expo 2015, che avrà l’arduo compito di accogliere milioni di visitatori previsti a Milano ,che potranno così conoscere anche le eccellenze agroalimentari della nostra regione. << Altre opportunità per i giovani imprenditori sono legate al prossimo Psr, di cui attendiamo la stesura e che andrà a definire la ripartizione dei fondi comunitari per i prossimi anni”sottolinea Tilli << dovrà essere in linea con le esigenze degli agricoltori e rispondere seriamente alle nuove necessità del mercato agroalimentare premiando chi vive realmente di agricoltura >>.

 

Print Friendly