0
Pubblicato il 20 aprile 2013 da Monica Di Fabio in Notizie
 
 

Gusto per amore, eccellenze abruzzesi raggiungibili in un clic

Catherine Russi e Luigi D'Amico
Catherine Russi e Luigi D'Amico
Galeotto fu l’olio che li fece iniziare. A quella scintilla piena di sapore se ne accostò subito un’altra, la pasta, ma non una pasta comune, una pasta identitaria almeno quanto l’olio, quella realizzata con i grani autoctoni  forniti dal territorio aprutino. Con questi due capisaldi, Gusto per Amore è diventata un’impresa e una sfida, conquistare dal web il mercato estero, portarlo sulle eccellenze abruzzesi e dedicarsi solo a quelle, sia scovandole sul campo e nei campi, sia lavorandole in modo green.

gustoperamore_“Siamo andati online l’anno scorso – racconta Catherine Russi, è lei il motore del sito e di un’esperienza ideata insieme al marito, Luciano D’Amico – Per noi è un’esperienza nuova, che ci sta impegnando tanto dal punto di vista del social-marketing e dello shop on-line: è come avere un negozio itinerante per gestire il quale bisogna essere sempre informati sulle tecniche di comunicazione. Ma è una sfida che abbiamo deciso di portare avanti e se ci vorrà tempo, noi la coltiveremo perché abbiamo deciso di compierla”.

Biologa lei, ingegnere lui. Uniti dalla passione per l’olio, che alimenta la storia e l’attività dell’azienda agricola di famiglia, a Loreto Aprutino. “Gusto per Amore è nato per valorizzare due prodotti di cui conoscevamo tutte le componenti, dalla terra al piatto – continua Catherine – Questo era per noi l’unico modo per valorizzare davvero qualcosa che ad oggi non è ancora del tutto compreso, la qualità. La pasta è arrivata in seguito. In Abruzzo  si coltivano grani non modificati geneticamente, specie autoctone antichissime e di pregio e il filo conduttore che i cibi genuini sono salutari e importanti per noi, ci ha illuminato fino alla produzione della pasta. Da biologa ho fatto uno studio sulla qualità delle paste commerciali, che ci ha aiutato a capire che dovevamo produrre qualcosa di diverso, perché una pasta fatta con grano autoctono ha un significato diverso dalla pasta commerciale”.

Il concetto si completa quando a condimento di quella pasta ci sono olii genuini, ritenuti troppo “costosi” per trovare diffusione fra gli scaffali della grande e piccola distribuzione o per avere mercato nelle fiere della tipicità, dentro e fuori l’Abruzzo. Ma che sul web potrebbero avere una nicchia propria, per chi li cerca proprio perché puri. “La nostra passione erano gli ingredienti basilari – spiega infatti Catherine Russi –  ripartire da quelli, perché se non si parte da ingredienti di alta qualità non si può avere un altrettanto alto risultato. Essendo biologa sono andata a trovare notizie scientifiche sul tipo di grano che si usa nelle paste, grani che hanno subito tanta modificazione genetiche per aumentare la produzione, per essere resistenti ai parassiti, non è il grano di una volta. Il fatto che esistessero grani autoctoni come la saragolla o il farro, andava sottolineato e riproposto,  e valorizzato in modo forte. Noi lo abbiamo fatto con la nostra pasta”. Saragolla nel teramano, farro nell’aquilano, l’olio dell’area vestina, ma anche il vino delle colline teatine e pescaresei, questo è il range dei prodotti scelti e promossi da Gusto per Amore, che ha fatto una scelta coraggiosa anche sul modo di promuoverli.

carbonara_ farro_mare_

 

 

 

 

“Usiamo la lingua inglese, perché il nostro obiettivo è venderli fuori cortina, conquistare un mercato estero che è curioso e che, speriamo col tempo, comprerà sempre più prodotti di qualità – conclude Catherine – Per riuscire a conquistare l’attenzione  l’Italiano era la prima barriera e questa scelta di esprimerci in prima battuta in inglese sta dando dei risultati. Accanto al sito è poi nato un blog di cucina in cui proponiamo delle ricette con olio di oliva e i prodotti che mettiamo in evidenza e ci sono dei soddisfacenti riscontri.

tartufo_farroPer noi la cucina è anche un momento divulgativo, perché, ad esempio, non diamo solo una ricetta a base di farro, ma pubblichiamo informazioni sul farro e la sua storia, perché chi cucina e chi mangia lo faccia informato”.

Le ricette

 

 

Dunque olio e pasta di famiglia, ma anche il vino: “Moscatello di Castiglione, un vitigno autoctono abruzzese anch’esso, biotipo casauriense, oppure  il vino cotto di Giuliano Teatino, Palazzo Centofanti, vino che racconta la storia di una famiglia e di un territorio antichissimi. E, ancora, conserve anche fatte di uve di moscatello, mosto cotto, spumante, arriveranno anche farro, zafferano e il tartufo autoctono, che abbiamo anticipato con un approfondimento sulle specie che si trovano in Abruzzo e sulle proprietà di questo tubero”.

La prima linea di prodotti è datata 2009. Gusto per Amore ha oggi migliaia di contatti al giorno sul sito e la possibilità di organizzare consegne su tutta l’Europa e anche oltre. E’ la dimostrazione di quanto possa un vettore nuovo e ancora potenziale, il web, per le eccellenze abruzzesi, prodotti portati fino ad oggi di fiera in fiera per tenere alto il Made in Abruzzo. Una vetrina che può diventare una delle piazzeforti della qualità,  specie quando la qualità parte dalla radice.

Il sito di Gusto per Amore

Il blog di Gusto per Amore

 

Print Friendly

Monica Di Fabio