0
Pubblicato il 29 settembre 2015 da redazione in Notizie
 
 

Il maltempo non ferma la prima edizione di Spelt, a Spoltore successo di inizio autunno

spelt
spelt
Nonostante il maltempo, in migliaia hanno affollato il centro storico di Spoltore nella tre giorni dedicata alla birra artigianale locale e allo Street Food di qualità. Molto apprezzato e partecipato il programma culturale e di intrattenimento. Bilancio più che positivo quello della seconda edizione di SPELT – Spoltore Beer Festival, rassegna espositiva e culturale dedicata alla valorizzazione della birra artigianale locale e dello Street Food di qualità, conclusasi ieri nel centro storico di Spoltore.

Nonostante le avverse condizioni climatiche, SPELT ha richiamato nella tre giorni spoltorese migliaia di visitatori attratti dalla qualità delle birre artigianali presenti, dall’ampia e interessante proposta di cibi di strada, grazie anche alla presenza dell’Associazione Nazionale Streetfood, e dalla possibilità di partecipare a corsi di degustazione, laboratori e cooking show che si sono susseguiti nelle tre serate. Soprattutto nella serata di sabato la piazza di Largo San Giovanni era affollatissima, a dimostrazione del fatto che la formula di SPELT funziona.

speltUna formula che abbina alla somministrazione di birre artigianali e Street Food, anche momenti di intrattenimento e di approfondimento culturale sui temi della valorizzazione della produzione birraria e non solo. Grande protagonista, insieme alla birra, quest’anno la pasta “Verrigni” che ha conferito con la
sua presenza qualità ulteriore alla manifestazione, sia in occasione della cena gourmet presso l’Osteria La Corte, sia durante il cooking show a cura di ReD Scuola
di Cucina, accompagnato dall’assaggio di piatti insoliti molto interessanti e dalla degustazione di birre
artigianali “raccontate” da Pierluigi Cocchini, curatore per l’Abruzzo della Guida di Slow Food ai birrifici d’Italia, nel Laboratorio del Gusto a cura di Slow Food Abruzzo e Molise.

spelt11953237_613560588784712_6891126764442989844_nspelt

 

 

 

 

speltAltra importante novità di quest’anno il contest legato alla votazione da parte del pubblico presente della birra regina di SPELT. Ad aggiudicarsi lo SPELT D’ORO 2015, la birra Pink Ipa di Almond ’22 di Jurij Ferri.

 

“Nonostante il maltempo, anche quest’anno lo Spoltore Beer Festival ha portato un gran numero di visitatori nella nostra città, confermandosi come un appuntamento imperdibile di fine estate – ha affermato il Sindaco Luciano Di Lorito – L’obiettivo principale di SPELT è quello di promuovere il territorio attraverso la valorizzazione di uno dei prodotti di eccellenza, come la birra artigianale, e i numeri della prima e della seconda edizione ci dicono che siamo sulla strada giusta. Ora ci metteremo all’opera per il prossimo anno”.

spelt
“SPELT è solo un tassello di un progetto più ampio che è appunto quello di stimolare lo sviluppo locale attraverso la promozione di un ragionamento di filiera che, dal rilancio del settore primario e nello specifico la cerealicoltura, muove al manifatturiero con i nostri birrifici artigianali, fino all’impulso al turismo correlato – ha aggiunto l’Assessore alle Attività Produttive e al Turismo Chiara Trulli – A caratterizzare questa seconda edizione è stata, tra le altre cose, la sinergia tra il Comune di Spoltore e il Liceo Artistico, Musicale e Coreutico Misticoni-Bellisario di Pescara, che ha consentito di organizzare anche eventi culturali all’interno della stessa rassegna, come la  mostra delle etichette Spelt2015, realizzate dagli
sspelttudenti, i concerti di musica sinfonica e le esibizioni di giovani e talentuosi musicisti locali. Ringrazio l’agenzia Ecomood, partner organizzativo dell’evento per l’alta professionalità, l’Associazione Birrabruzzo, reali protagonisti di questa importante manifestazione, e gli Enti che la sostengono”.

Appuntamento al 2016, quindi, con l’obiettivo non solo di replicare i risultati raggiunti in queste prime due edizioni ma di crescere, affermando SPELT come evento annuale di riferimento sia per gli appassionati di birra artigianale e di buon cibo, sia per residenti, turisti e amanti della nostra regione.

Print Friendly

redazione