0
Pubblicato il 24 luglio 2015 da Simona Giordano in Altre notizie
 
 

Il vino cotto tra passato e futuro, esperti a confronto

festa vino cotto
festa vino cotto
Una tavola rotonda sul tema “Il Vino cotto: un illustre passato con un grande futuro” si terrà domani, 25 luglio 2015 alle ore 18,30 ad Azzinano di Tossicia (Teramo) , nell’ambito della manifestazione I MURI RACCONTANO…, organizzata dalla Proloco di Tossicia la tavola rotonda
“La scelta di trattare un prodotto quale quello del vino cotto è fortemente legato al territorio e alle sue tradizioni enologiche ed antropologiche” – spiegano gli organizzatori. “Argomento pienamente inseribile negli scopi sociali e nelle attività culturali che caratterizzano gli obiettivi statutari della Pro Loco di Azzinano che è, a buon titolo, uno dei più bei borghi della provincia di Teramo.
Al dibattito interverranno: Marcella Cipriani, fiduciario della Condotta Slow Food Pretuziana di Teramo, che parlerà de “Il valore culturale delle identità locali”; Andrea Piva , docente di bioscienze e tecnologie agroalimentari ed ambientali dell’Università degli studi di Teramo, che tratterà il tema “Vino Cotto: ritorno al passato o innovazione?” soffermandosi sulla metodologia e il protocollo di produzione del vino cotto, la sua produzione legata ai riti di tradizione e le possibili varianti di innovazione in relazione ai nuovi sistemi di bollitura; Marco Simoni,  sommelier professionista e professore del corso di laurea di viticultura ed enologia dell’ Universita degli studi di Teramo che illustrerà il tema “Analisi sensoriale e Tecniche di abbinamento enogastronomiche” incentrato sull’analisi sensoriale e le tecniche di abbinamento enogastronomico del vino cotto nella sua interpretazione di vino da dessert o vino accompagnato ai formaggi stagionati; moderatore della tavola rotonda Mariarosa Dei Svaldi, responsabile relazioni e comunicazione de il COTTO D’AMORE.com

 

Print Friendly