0
Pubblicato il 25 novembre 2013 da Monica Di Fabio in cultura
 
 

In cucina e a cena con gli chef per l’Aism di Pescara: due eventi di Natale e di solidarietà

chef
chef
Si chiama Natale con lo Chef l’iniziativa messa in campo dalla dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla di Pescara per sostenere
attività e iniziative della Sezione Provinciale. Un invito alla solidarietà raccolto dall’Associazione Cuochi di Pescara che sarà partner dell’Aism nella realizzazione di due giornate di formazione culinaria che si terranno il 25 novembre e il 2 dicembre prossimi presso il Castello Marcantonio di Cepagatti. Una lotta, quella contro la sclerosi multipla, che non può fermarsi. Iniziative a sostegno dei progressi quotidiani in questa lotta servono per parlare di una condizione in cui si trovano tantissimi pazienti e le loro famiglie, di condividere un percorso che è fatto non solo di assistenza, ma anche di ricerca, di studio. Le due iniziative nel piccolo della sezione pescarese dell’Aism sono anche due occasioni di incontro e conoscenza. Occasioni speciali, perché aprono le porte ad un modo diverso di concepire solidarietà e partecipazione.

aismL’obiettivo dei corsi è quello di preparare un tradizionale pranzo di Natale. Due sedute per imparare o perfezionare: antipasti e primi piatti (25 novembre) e secondi e dessert (il 2 dicembre). Non solo, a lezioni finite, in “cattedra” saliranno belle firme del mondo culinario dell’associazione Cuochi, gli utenti del Centro diurno dell’Aism di Pescara daranno consigli, dritte e idee per allestire anche una bella tavola natalizia.

Champagne flutes with golden backgroundMa non ci sono solo lezioni di cucina nel piatto natalizio dell’Associazione. Mercoledì 4 dicembre il Castello Marcantonio farà da cornice ad una cena di gala che nasce per sostenere le tante attività e gli sforzi quotidiani del mondo Aism di Pescara. Si tratta di un vero e proprio evento, curato dall’associazione “Qualità Abruzzo” che insieme all’Associazione provinciale Cuochi di Pescara metterà a disposizione i suoi migliori chef per preparare una cena che resti nella memoria dei partecipanti. I nomi che sostengono già questa iniziativa riassumono quelli di altrettante eccellenze enogastronomiche regionali come Verrigni, per la pasta e Fracassa per i salumi, ma partecipare alla cena è importante, perché il contributo si trasformerà in progetti, in iniziative capaci di sostenere famiglie e pazienti seguiti dall’Aism di Pescara. Da qui l’invito rivolto ad imprenditori, soggetti e cittadini sensibili alla solidarietà, capaci di scegliere iniziative che si traducono in atti concreti.

Per informazioni e adesioni ad entrambe le iniziative, che ci auguriamo siano numerose perché l’occasione è davvero speciale, contattare la sede Aism allo 085/412478 o il Centro Diurno allo 085/2120925.

Print Friendly

Monica Di Fabio