0
Pubblicato il 15 maggio 2015 da redazione in Altre notizie
 
 

La vita XXL del gastronomo Paolo Marchi “occupa” Spazio Di Paolo

10838044_841168519304852_3513169416924703743_o
10838044_841168519304852_3513169416924703743_o
Cinquanta storie collegate e cinquanta ricette per raccontare la  cucina italiana e non solo. Dai sapori dell’infanzia all’incontro con Gualtiero Marchesi ai molti viaggi in giro per il mondo, amore per il cibo e curiosità del giornalista procedono di pari passo nel racconto che Paolo Marchi consegna di se stesso nel suo ultimo libro edito da Mondadori, XXL “ 50 piatti che hanno allargato la mia vita” e che il giornalista gastronomico milanese, patron di Identità Golose, porterà lunedì 18 maggio, a Spoltore (Pescara) nel loft di Spazio Di Paolo (Viale Europa 129/ E).

marchiUna serata organizzata in collaborazione con Studio Summit Vai che inizierà alle ore 18.30, al termine del talk degustazione a cura delle chef abruzzesi Cinzia Mancini (Bottega Culinaria Biologica, San Vito) ed Emanuela Tommolini (Osteria Esprì, Colonnella), vini dell’ azienda Collefrisio. Cibo e convivialità, intraprendenza e ricerca. E’ quanto si intreccia nelle molte esperienze non solo gastronomiche raccontate nel libro dall’autore.

Dai profumi e sapori dell’infanzia ai ricordi legati al padre Rolly, dall’incontro con Gualtiero Marchesi ai molti viaggi, agli incontri e scontri con personaggi famosi, chef, amici, sommelier, giornalisti, pasticceri. “Paolo è “il” goloso perfetto e questo libro lo dimostra “ scrive Oscar Farinetti, “ Dalle orribili pennette alla vodka di Leone alla perfezione della cipolla assoluta di Niko Romito, dall’improvvisato risotto alle cipolle di Rolly su un misero fornelletto allo stratosferico cyber egg di Scabin… c’è tutta la golosità abbinata all’umanità di Paolo Marchi, quella che diventa virtù”. Essere golosi è più che un pregio una virtù, è il messaggio al lettore. Un ulteriore tassello che il giornalista -cuoco mancato aggiunge al suo mosaico di esperienze intorno al pianeta Gola volte, in definitiva, alla diffusione della cultura alimentare. Con questa nuova iniziativa Spaziodipaolo riafferma i cardini da cui muove la molteplice e fruttuosa attività dello studio guidato da Mario Di Paolo: ricerca e comunicazione della qualità, sostegno e valorizzazione della cultura in tutte le sue forme.

Per informazioni, segreteria organizzativa 085 4406106.

Print Friendly

redazione