0
Pubblicato il 16 novembre 2015 da Simona Giordano in Altre notizie
 
 

Le prospettive del settore olivicolo, l’analisi della Coldiretti Abruzzo

olio d'Abruzzo
olio d'Abruzzo
Un primo bilancio della campagna olivicola e le prospettive per il futuro del settore alla luce del recente Piano olivicolo nazionale, ma anche la geografia delle imprese e le buone pratiche per produrre un prodotto sempre più di qualità, in linea con le esigenze del consumatore. Sono alcuni degli argomenti che saranno affrontati nel convegno “Il Piano olivicolo nazionale: le nuove opportunità per l’agricoltura abruzzese” che si terrà mercoledì 18 novembre alle 18.00 a Castello Chiola di Loreto Aprutino (Pescara) su iniziativa della Coldiretti Abruzzo in collaborazione con la cooperativa Abruzzo Oleum e l’associazione delle cooperative olivicole , l’Unaprol.

Un’occasione per tracciare il bilancio di un settore importantissimo per l’economia regionale alla luce delle novità introdotte dal piano olivicolo nazionale. Alle 18 sono in programma i saluti del sindaco di Loreto, Gabriele Starinieri, seguiti dall’introduzione del direttore regionale di Coldiretti Abruzzo Alberto Bertinelli e gli interventi tecnici di Luciano Di Massimo, presidente di Abruzzo Oleum, e di Giuseppe Cavaliere, del Dipartimento Politiche dello sviluppo rurale della Regione Abruzzo. Del Piano olivicolo nazionale e dei riflessi sull’olivicoltura abruzzese parlerà invece il presidente nazionale Unaprol, David Granieri, con conclusioni affidate all’assessore regionale alle Politiche agricole Dino Pepe e al presidente di Coldiretti Abruzzo Domenico Pasetti.

Print Friendly