0
Pubblicato il 13 giugno 2013 da Monica Di Fabio in Lavoro
 
 

Mille posti sugli spalti biancazzurri per i disoccupati della provincia

sta
sta
Sarà un campionato di B per il Pescara,  ma la squadra vuole continuare ad avere il sostegno della città  del territorio. Sarà un campionato nel momento più nero della crisi economica, ma la Pescara Calcio cerca di tenere comunque la gente sugli spalti. Lo fa regalando mille abbonamenti ad altrettanti disoccupati iscritti ai Centri per l’impiego della Provincia per consentire loro di seguire le partite della squadra biancazzurra dalla curva sud.

Per accedere a questa opportunità i disoccupati dovranno rivolgersi, dal 24 giugno in poi, ad una delle sedi di Centri per l’impiego (che si trovano a Pescara, Penne, Scafa, Montesilvano, Città Sant’Angelo, Pianella e Popoli) ovviamente nei giorni e negli orari di apertura, per ottenere il certificato che attesta il loro stato. I primi mille che si presenteranno e che avranno la fildelity card riceveranno l’abbonamento (che sarà consegnato dal 12 agosto in poi dalla società). L’iniziativa è stata presentata dall’amministratore delegato della Pescara calcio, Danilo Iannascoli, e dai rappresentanti della Provincia di Pescara, vale a dire il presidente Guerino Testa, l’assessore alle Politiche del lavoro Antonio Martorella e il dirigente Tommaso Di Rino.

“E’ una piccola iniziativa, e ne seguiranno delle altre per dimostrare che siamo sensibili alle esigenze dei cittadini – ha detto Iannascoli. E’ un segnale per riaccendere l’entusiasmo dei pescaresi, per ritrovare il loro affetto. Vogliamo sentire che i tifosi ci sono vicini, anche quelli che hanno delle difficolta’ e non possono permettersi di pagare il biglietto per la partita”. Dopo “un anno non positivo – ha proseguito – ci siamo messi a lavorare, a seguito della retrocessione, e stiamo bruciando i tempi, con allenatore e direttore sportivo e con la riorganizzazione della societa’. Siamo pronti a lavorare per il prossimo campionato che ci auguriamo sara’ una stagione importante”. “E’ una novità unica nel suo genere in Italia – ha commentato Testa – e come Provincia siamo lieti di fare da facilitatori per realizzare questo progetto, che dimostra la sensibilità della Pescara calcio. E’ chiaro che non si tratta di un’azione finalizzata a fronteggiare la disoccupazione ma e’ un modo per regalare un momento di svago a mille persone. Per la Provincia si tratta di una operazione a costo zero”, che sarà realizzata grazie ad un sistema informatizzato. Aderendo alla proposta della Pescara calcio, ha detto l’assessore Martorella: “Dimostriamo di credere in una iniziativa che ha un valore sociale importante e diamo anche l’opportunita’ a mille persone di conoscere o conoscere meglio i servizi della Provincia di Pescara in favore dei disoccupati, grazie ai quali qualcuno, magari, si potra’ giocare una chance occupazionale”. Nella categoria dei disoccupati rientrano coloro che hanno perso il lavoro o coloro che hanno lavorato e hanno un reddito basso.

Print Friendly

Monica Di Fabio