0
Pubblicato il 13 dicembre 2014 da Simona Giordano in Notizie
 
 

Il Natale Pagato, tanta generosità per imbandire la tavola dei più poveri

Il Natale pagato 12 dicembre Megalò08
Il Natale pagato 12 dicembre Megalò08

Prosegue anche oggi, sabato 13 dicembre, e domani l’iniziativa “Il Natale Pagato”, maratona di solidarietà organizzata  dall’Amministrazione Comunale di Cepagatti in sinergia con il Banco Alimentare Abruzzo e le associazioni di volontariato del territorio.

Indossando la pettorina del Comune, muniti di sacchetti gialli per la spesa solidale e di volantini illustrativi, i volontari hanno accolto la clientela dei supermercati di Cepagatti che aderiscono all’iniziativa e quelli degli ipermercati Auchan (nel centro commerciale Mall di Villanova) e Conad nel centro commerciale Megalò di Chieti Scalo, invitando tutti ad acquistare prodotti a lunga conservazione come latte, alimenti per l’infanzia, pasta, legumi, tonno e carne in scatola, olio, sughi e pelati. Una volta pagati, i prodotti vengono restituiti ai volontari che procedono alla preparazione dei pacchi da destinare alle famiglie meno fortunate di Cepagatti. Al quantitativo raccolto in questi tre giorni di colletta andranno ad aggiungersi un carrello di prodotti donato dall’Amministrazione Comunale e le pagnotte di pane fresco preparate dal forno Cappucci, che ha accettato di prendere parte al “Natale pagato”.

Il Natale Pagato, locandina

Tanta generosità

Ieri è stato il sindaco Rapattoni a dare il via all’iniziativa, raggiungendo di persona alcuni dei punti vendita che stanno partecipando al “Natale pagato”, insieme a Mimmo Trivisani, direttore del Banco Alimentare d’Abruzzo, la struttura che quotidianamente lavora per assicurare viveri alle persone meno fortunate, attraverso una rete di associazioni, parrocchie e enti. Un sostegno importante al coordinamento del progetto viene assicurato dalle consigliere comunali Manuela Di Girolamo e Giuliana Rapattoni, presenti nelle attività dove si sta effettuando la colletta natalizia.

La prima mattinata dedicata al “Natale pagato” è trascorsa nel migliore dei modi perché sono stati riempiti molti carrelli della spesa, segno che la sensibilità è alta, tra i cittadini, ma un bilancio del quantitativo totale sarà tracciato domenica.

Il sindaco Sirena Rapattoni iniseme a Mimmo Trivisani e ai volontari.

Il sindaco Sirena Rapattoni iniseme a Mimmo Trivisani e ai volontari.

“Con il Natale pagato – dice il sindaco Rapattoni – vogliamo dare un senso alle prossime festività, un senso determinato dalla condizione di disagio di alcuni cittadini meno fortunati del nostro territorio. E’ un momento veramente duro e triste, come testimoniano le richieste che arrivano in Comune di lavoro e di sostegno. Con questa iniziativa, coinvolgendo la cittadinanza e con il supporto del Banco Alimentare, vogliamo aiutare le famiglie in difficoltà in questo periodo di festa e cercheremo di fare il nostro meglio, grazie al grande lavoro dei volontari, spinti dalla voglia di illuminare, di dare un piccolo segno di luce. Un segno – conclude il sindaco – per dire che l’amministrazione c’è ed è attenta ai cittadini”. Dal Comune parte la richiesta a partecipare numerosi, anche con poco, per regalare un Natale migliore a chi non può permetterselo.

Print Friendly

Simona Giordano