0
Pubblicato il 17 ottobre 2014 da Simona Giordano in Altre notizie
 
 

Nduccio a La Spesa Sospesa tra risate e solidarietà


 

Anche Nduccio ha dato il suo contributo alla Spesa Sospesa donando sacchetti pieni di generi alimentari per i più bisognosi. Con la vitalità e la simpatia che lo contraddistinguono, il popolare comico abruzzese ha visitato il supermercato Conad di via Milano, a Pescara, dove è in corso l’iniziativa, e munito di carrello, tra una battuta e l’altra, lo ha riempito di scatolame, pasta, latte, biscotti e omogeneizzati. Una spesa fatta in allegria dispensando anche consigli su una sana e corretta alimentazione che Nduccio segue scrupolosamente evitando eccessi.

Nduccio mentre fa la Spesa SospesaCon il carrello pieno, Nduccio si è recato alla cassa dove ha riempito diversi sacchetti donandoli poi ai volontari del Banco Alimentare che lo hanno accolto assieme al direttore dell’associazione, Cosimo Trivisani e al direttore della Conad, Fabrizio Costantini.

Prima  di salutare, Nduccio ha lanciato un appello: “Il Banco alimentare è una cosa seria, impegniamoci tutti”. (nel video in copertina).

Nduccio con il direttore del Banco Alimentare, Cosimo Trivisani

Nduccio con il direttore del Banco Alimentare, Cosimo Trivisani

Il primo bilancio

Costantini e Trivisani hanno quindi tracciato un primo bilancio dell’iniziativa della Spesa Sospesa, promossa in collaborazione con il nostro quotidiano enogastronomico L’Abruzzo è servito. Dal 13 ottobre, i clienti della Conad di via Milano hanno già acquistato 800 chili di prodotti, donandoli poi ai volontari del Banco che li distribuiranno ai più poveri. Per contribuire con un piccolo gesto di solidarietà, c’è tempo fino a domani 18 ottobre.

 

Print Friendly

Simona Giordano