0
Pubblicato il 3 novembre 2014 da redazione in Notizie
 
 

Parte Arte e Gusto, la tre giorni per comunicare bellezza e qualità

arte e gusto
arte e gusto
L’arte contemporanea internazionale diventa il volano per far viaggiare l’enogastronomia ed il territorio pescarese e regionale nella sua interezza. E’  l’obiettivo dell’edizione zero di “Arte&Gusto” che, nella tre giorni che parte dal 5 al 7 novembre che vede l’arte e le eccellenze enogastronomiche in un connubio di qualità dalla grande capacità attrattiva.

“Una formula a cui questa Camera di Commercio ambisce da tempo – ha detto il presidente Daniele Becci – perché riteniamo sia un interessante abbinamento, auspichiamo vincente, che consente di vendere non solo la qualità dei nostri prodotti ma anche la bellezza del nostro ricco territorio”.

camera di commercioSi tratta di un progetto itinerante che vede protagonisti diversi Comuni della provincia di Pescara, attraverso i quali “si racconta la storia, l’architettura, i sapori di una terra – ha spiegato Antonietta Firmani, coorganizzatrice dell’evento – per mezzo dell’arte che ha un valore universale e con un pubblico che ha voglia e capacità di investire in Abruzzo”. Il programma delle tre giornate è ricco e variegato: confronti, dibattiti, convegni internazionali, mostre, incontri business to business tra imprese del territorio e buyer esteri (olandesi, turchi e russi) in location prestigiose, degustazioni e tour tra gli affascinanti borghi dei Comuni partner sono Abbateggio, Bussi, Castigliane a Casauria, Cepagatti, Cugnoli, Pescara, Petranico, Rosciano, Tocco da Casauria).

“Auspichiamo successo di “Arte&Gusto” – ha ripreso Becci – perché l’Abruzzo deve tornare a crescere attraendo sempre più l’estero ed auguro a tutte le nostre imprese che parteciperanno camcom2di poter intraprendere fruttuose relazioni commerciali, nei vari settori coinvolti nelle tre giornate”. Le principali richieste dei buyer? “ I nostri vini in primis – ha risposto Alessandro Addario, presidente del Servizio innovazione Confindustria Pescara e che ha collaborato per la realizzazione del progetto – ma anche il resto delle nostre eccellenze enogastronomiche. E parallelamente – ha dichiarato – anche verso il mercato immobiliare. Non a caso, il 7 novembre sarà interamente dedicato al settore con un meeting strategico con operatori immobiliari, costruttori edili, professionisti, agenti immobiliari, oltre ad una selezionata delegazione di clienti interessati ad investire nel centro Italia nei settori dell’ospitality, del recupero storico di borghi e villaggi per la realizzazione di centri d’eccellenza per degenze sanitarie e cure termali”.

 

 

Print Friendly

redazione