0
Pubblicato il 13 giugno 2014 da Simona Giordano in Notizie
 
 

Lo street food di Campagna Amica al Campionato di Atletica Leggera

campagna-amica.png
campagna-amica.png
Campagna Amica presenta l’Abruzzo al Campionato di Atletica Leggera.  Domani, sabato 14 giugno, a Pescara, verrà infatti inaugurato un ‘quartiere’ di Campagna Amica nell’ambito del 61° campionato nazionale di atletica leggera Libertas, che si svolgerà in via Elettra (di fronte allo stadio Adriatico Cornacchia), in cui i produttori di Coldiretti accreditati alla rete Campagna Amica prepareranno piatti tipici abruzzesi per oltre tremila ospiti tra atleti, arbitri e visitatori provenienti da tutta Italia.
“Un atletico street food con panini a chilometro zero, porchetta, pesce fritto, verdure pastellate, dolci e arrosticini” spiega il presidente di Pescara, Chiara Ciavolich “La presenza di Campagna amica nell’ambito di questa importante manifestazione conferma l’elevato standard dei nostri prodotti e quanto stia crescendo l’attenzione verso la filiera corta”.
Altro importante appuntamento a Civitaquana, dove domani alle 9.00, verrà inaugurato il mercato di Campagna Amica nell’ambito del mercato rionale già esistente. Al centro del borgo distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, verranno allestiti gli stand dei produttori di Coldiretti che venderanno ortofrutta, formaggi vaccini e pecorini, salumi, verdure in pastella, conserve e prodotti trasformati.   “E’ l’ulteriore esempio di come cresce esponenzialmente una rete che, nella sola provincia di Pescara, è costituita da oltre venti mercati di Campagna Amica, 6 botteghe e 80 aziende accreditate”conclude il direttore di Coldiretti Pescara Alberto Bertinelli.

 

Sempre domani Campagna Amica arriva a Chieti Scalo. Verrà inaugurato alle 16.00, all’interno del punto vendita Poderi al sole di Monia Florio, in via De Virgiliis n.139, la prima “Isola della bottega italiana”. Si tratta di un’area dedicata ai prodotti di Campagna Amica, la rete promossa da Coldiretti per sensibilizzare il consumatore verso la filiera corta. In particolare, lo spazio sarà inserito per la prima volta all’interno di un punto vendita dedicato prevalentemente a prodotti biologici, nutraceutici e per celiaci, quasi ad evidenziare lo stretto legame tra ‘salute’ e ‘chilometro zero’.

Print Friendly