0
Pubblicato il 12 dicembre 2013 da Monica Di Fabio in Notizie
 
 

Reti d’impresa, ecco come il piccolo diventa internazionale

image copia 2
image copia 2
Si è svolto questo pomeriggio a Pescara, presso la Fondazione Pescarabruzzo, il convegno “Le Reti d’Impresa: strumenti per l’internazionalizzazione delle PMI”, in occasione del quale sono stati illustrati i risultati del Progetto “Imprese in Rete”, finanziato dalla Regione Abruzzo, Direzione Politiche Attive del Lavoro, Formazione e Istruzione, Politiche Sociali, a valere sui fondi del PO FSE ABRUZZO 2007-2013.

Un progetto realizzato per supportare il recupero della competitività di piccole e medie imprese abruzzesi appartenenti al Sistema Moda, in particolare del Tessile, Abbigliamento e Pelletteria, settori di punta dell’economia regionale che attualmente si trovano a dover fronteggiare gli effetti della crisi e della concorrenza internazionale.

Tale obiettivo è stato perseguito mediante lo sviluppo e la sperimentazione di sistemi di networking, la promozione e la costituzione di reti di impresa, l’avvio di processi di internazionalizzazione e azioni di Formazione continua.

image copiaIl Progetto nasce come servizio di “Promozione e diffusione di Reti di Imprese finalizzate all’implementazione dei processi di internazionalizzazione e di apertura ai mercati nazionali e locali per le PMI abruzzesi” che la Regione Abruzzo il 24 gennaio 2012 ha affidato al R.T.I. costituito da Eurosviluppo Spa (già Eurobic Abruzzo e Molise  Spa, capofila www.eurosviluppospa.it), C.N.A. Abruzzo – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (www.cnaabruzzo.it), CARSA Srl (www.carsa.it), Partner Srl (www.partnerconsul.com), IZI Spa (www.izi.it), G.A.L. Terre Pescaresi Società consortile arl (www.terrepescaresi.it).

Nell’arco di due anni di attività, sono stati ideati strumenti specifici e realizzate numerose iniziative. Il Progetto ha previsto nello specifico:

  • Report di rilevazione dello stato dell’arte dei processi di internazionalizzazione e di apertura ai mercati nazionali e locali, dei fabbisogni formativi, dei fabbisogni di innovazione per la competitività internazionale e dei processi di comunicazione in atto.
  • Focus Group con le aziende aderenti al progetto per promuovere i contratti di rete e Tavoli di lavoro che hanno dato vita a due Contratti di Rete.
  • Un Workshop su networking e reti d’impresa, volto a diffondere la conoscenza delle reti di impresa e dei contratti di rete; un Workshop su best practice in internazionalizzazione, reti di imprese e networking, per discutere su casi di reti d’impresa attive in altre regioni italiane e per presentare le reti d’impresa costituite nell’ambito del progetto.
  • Country Analysis con focus specifico sui settori pelletteria, abbigliamento e oreficeria dei seguenti mercati esteri: Brasile, India, Messico, Turchia, Stati Uniti, Russia.
  • Consulenza sugli aspetti gestionali dei Contratti di Rete e sull’individuazione delle opportunità di finanza agevolata specifiche per le Reti; Incoming con operatori russi; Piani aziendali di sviluppo per le imprese.
  • Realizzazione di strumenti di comunicazione utilizzati lungo tutte le fasi del progetto.
  • Una Ricerca di carattere socio-economico, caratterizzata da una metodologia che integra strumenti qualitativi e quantitativi, pubblicata in italiano e inglese, in 500 copie, dal titolo: L’organizzazione relazionale. Reti d’impresa e comunità imprenditoriali: le buone prassi tra innovazione, internazionalizzazione e sostenibilità.
  • Percorsi formativi e seminariali sulle tematiche del web marketing, dell’internazionalizzazione, della rete di vendita, della logistica, dell’inglese, dell’automazione nel design, erogati con metodologia blended learning, integrando l’aula con l’e-learning attraverso la piattaforma @-learning: www.terrepescaresi.it/impreseinrete.
  • Un convegno finale di disseminazione dei risultati.

image copia 2 Il risultato più importante di questo progetto è stata la nascita di due reti d’Impresa: Wedding Deals e Italian Life Style, formalizzate entrambe con lo strumento del Contratto di Rete e asseverate da CNA Interpreta Srl di Modena.

Attraverso il Contratto di Rete, le aziende aderenti possono accedere a nuove opportunità di business, pur mantenendo ciascuna il controllo della gestione della propria impresa. Il Contratto consente di svolgere in comune attività strategiche che singolarmente non riuscirebbero a realizzare per mancanza di risorse e competenze, di costituire massa critica necessaria per competere sui mercati nazionali e internazionali con i colossi oltreconfine e di ridurre il gap dimensionale e di innovazione.

WEDDING DEALS è una rete che aggrega 11 operatori abruzzesi appartenenti alla filiera del Wedding, accomunati dalla volontà di offrire prodotti e servizi complementari per matrimoni e cerimonie e localizzati principalmente nell’area Vasto-San Salvo. Un’iniziativa realizzata per rispondere alle attuali condizioni di mercato, con l’obiettivo di promuovere specifiche azioni di marketing e comunicazione, finalizzate ad incrementare e a fidelizzare la clientela con un’offerta completa e vantaggiosa in termini di rapporto qualità-prezzo.

Hanno aderito alla rete le seguenti aziende: Anna B. Creations di Boccardo Anna Teresa; Progetto Tenda di Ranieri Anna Consiglia; Foto Cilli di Cilli Calvino; Di Credico Fiori di Serena Di Credico; Casa in Centro-Arte Regalo di Marco Di Florio; Agenzia Viaggi Kaleo! di Pellicciotta Leonida; Tratti Somatici di Angelo Di Francesco; Di Falco Arredamenti Sas di Alfonso e Vitale Di Falco; Oro’s di Marchesani Nadia; Centro estetico Veruska di Tommasetti Verusca; Immagine Boutique di Vicoli Katia.

È una rete di tipo orizzontale, nella quale tutte le imprese assumono una posizione paritaria, ideata e promossa da una giovane professionista che è poi diventata la manager di rete. La componente “rosa” è rafforzata poi dalla presenza di una maggioranza di imprenditrici (7 su 11).

ITALIAN LIFE STYLE è invece una rete costituita da 6 imprese abruzzesi appartenenti alla filiera della “Moda e Accessori Moda”, localizzate nell’area teramana, pescarese e teatina. Un’iniziativa nata con lo scopo di rafforzare i processi e le strategie di internazionalizzazione e penetrazione dei mercati esteri, anche attraverso le nuove tecnologie. Le aziende aderenti alla rete intendono favorire l’implementazione di uno Store on-line per la vendita sul web dei loro prodotti e servizi, valorizzando la loro immagine aziendale attraverso la pubblicizzazione intra ed extra rete.

Hanno aderito alla rete le seguenti aziende: Ripani Italiana Pelletterie Srl; Fashion Cloud Srl; D&D Pelletteria Srl; Montaliani Srl; Italo Lupo; SIAC Fashion Srl.

È una rete di tipo orizzontale dove tutte le imprese hanno lo stesso peso, ma è anch’essa una rete “rosa” perché è diretta da un presidente e da due manager di rete donne.

«Il progetto è rivolto al settore della moda perché è uno dei settori che meglio ci rappresenta e che oggi sconta una dura crisi da cui speriamo di uscire – ha sottolineato Ciro Nardinocchi, di Eurosviluppo Spa illustrando il progetto – L’intento è stato quello di realizzare e disciplinare forme di collaborazione e coordinamento tra le aziende aderenti, accrescendo individualmente e collettivamente la loro capacità di innovazione e competitività sul mercato nazionale e internazionale. L’obiettivo ora è di non fermarsi qui con la conclusione del progetto. Dobbiamo lavorare affinché le reti costituite portino avanti  stabili sinergie che permettano di garantire vantaggi alle aziende aderenti in termini di “economicità”, “qualità”, “competitività” e “innovazione”»

Print Friendly

Monica Di Fabio