Random Article


 
Food & News
 

E’ primavera, sulla pizza sbocciano i fiori (di zucca)

 
483131_10200578243009025_509771839_n
483131_10200578243009025_509771839_n
483131_10200578243009025_509771839_n

 
In breve
 

Ingredienti: Tempo di lavorazione pasta: da 12 a 4 ore.
 
Tempo di cottura: 10 minuti
 
Tempo di preparazione: 15 minuti
 
Difficoltà:
 
Città:
 
Costo:
 

Plus


La pizza ha un sapore molto delicato e consente di assaporare i fiori di zucca non solo fritti

Minus


I fiori non sempre sono disponibili


0
Pubblicato il 28 marzo 2015 da

 
La ricetta
 
 
Ora i fiori di zucca ci sono, ma al posto di friggerli e riempirli di mozzarella e alici, mettete tutti gli ingredienti su una pizza! La combinazione  funziona benissimo!!!

Ingredienti per 4 persone. Per la pasta: 500 g. di farina, mezzo panetto  di lievito di birra, 250 ml di acqua tiepida, un cucchiaio da minestra di olio e uno da caffè di sale.

Bucare apizza fasil centro la farina, aggiungere sale, olio, il lievito spezzettato da scioglierlo con acqua da aggiungere a poco a poco. Impastare fino ad ottenere una pasta morbida e non eccessivamente appiccicosa e lasciare riposare per almeno sei ore.

Si può impastare anche la sera prima e lasciar riposare tutta la notte, rimaneggiare al primo mattino e a pranzo, e lasciandola riposare fino all’utilizzo serale. Se la lasciate lievitare a lungo, a metà cammino sbattetela, si riattiverà e diventerà ancora più digeribile.

 

Per il condimento abbiamo utilizzato circa venti fiori di zucca, taglia medio-grande. Vanno divisi in quattro dal pistillo e messi a marinare un’ora prima di condire la pizza con olio, pepe, una goccia di limone e sale.

Aggiungere un fiordilatte abruzzese corposo e la pizza sarà indimenticabile con una birra artigianale delle nostre.

pizzafiorifornoScaldato il forno a 200 gradi finiscono sulla pizza, insieme ad acciuge, più sono buone più renderanno buono il risultato e mozzarella, di bufala preferibilmente. Guarnire con un filo d’olio, anche a crudo. I più golosi potrebbero aggiungere del gorgonzola, magari. La pizza è cotta quando la pasta si stacca dalla teglia e resta un po’ rigida.

 

Print Friendly

redazione

 


0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)