Random Article


 
Food & News
 

E’ un classico della cucina di montagna: signori ecco la Pecora alla callara

 
IMG_20140131_091745
IMG_20140131_091745
IMG_20140131_091745

 
In breve
 

Ingredienti: per 6 persone: 2 kg di carne di pecora taglio misto(tagliata tipo spezzatino), 2 carote, 2 cipolle, 1 crosta di sedano, 4 bacche di ginepro, 4 chiodi di garofano, mezza stecca di cannella, salvia\rosmarino\alloro\timo qb., sale e pepe, 3 spicchi d'aglio, 4 pomodori rossi grandi, mezzo l di vino bianco, acqua qb., 1 peperoncino(se gradito), 6 patate, olio extra vergine d'oliva
 
Tempo di cottura: 1 h
 
Tempo di preparazione: 2 h
 
Difficoltà:
 
Città:
 
Costo:
 


0
Pubblicato il 31 gennaio 2014 da

 
La ricetta
 
 
Nel teramano si chiama pecora alla callara, mentre nell’Aquilano diventa alla cottura. Comunque lo si chiami, è un piatto che affonda le sue radici nell’antica tradizione della cucina abruzzese. Risalirebbe ai tempi della Transumanza quando durante il lungo cammino , i pastori si cibavano delle pecore morte di fatica o ferite, cuocendole nei paioli di rame, chiamati callare o cotture, a fuoco vivo. Un’altra ipotesi fa risalire l’origine del piatto alla gratitudine che i proprietari delle pecore mostravano verso i pastori che avevano camminato a lungo per riportare le greggi in Abruzzo  La tradizione vuole che la carne venga consumata in comune, intorno al fuoco, intingendo il pane nella callara o cottura.

Vi presentiamo la versione dello chef Donatello Cacciatore. E voi come la fate? Raccontatecelo…..

 

 

 

Premesso che donatello con pasta e fagioli “Callara” gli Abruzzesi intendevano l’antico paiolo di rame per chi ne fosse sprovvisto,basta il semplice tegame. Soffriggere leggermente sedano,carote e cipolla tagliati grossolanamente a pezzetti insieme a rosmarino,salvia,alloro,aglio e timo;aggiungere la pecora insaporirla con sale e pepe e  rosolare qualche minuto.

Una volta rosolata aggiungere i pomodori tagliati a pezzettini e finire a coprire il composto con acqua fredda e vino bianco;portare a ebollizione coprendo con un coperchio.
Una volta che raggiunge l’ebollizione schiumare accuratamente il tutto,abbassare la fiamma e aggiungere le patate tagliate a pezzi grossi,e far cuocere per circa 1 ora buona aggiungendo,se necessario,di tanto in tanto un pò di acqua.

Spegnere e lasciare riposare una mezz’ora.
Servire bollente accompagnata da crostoni di pane casareccio.
Buon appetito.

Donatello Cacciatore, chef Caprice, galleria Auchan Pescara

Print Friendly

0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)