Random Article


 
Food & News
 

Le tagliatelle di nonna Maria

 
295516_10200899239073726_890166377_n
295516_10200899239073726_890166377_n
295516_10200899239073726_890166377_n

 
In breve
 

Ingredienti: Farina di semola uova olio sale acqua
 
Tempo di cottura: 4 minuti
 
Tempo di preparazione: 60 minuti
 
Difficoltà:
 
Città:
 
Costo:
 
Aspetto
 
 
 
 
 


 
Gusto
 
 
 
 
 


 
Fantasia
 
 
 
 
 


 
Punteggio
 
 
 
 
 
5/5


Voto degli utenti
6 voti

 

Plus


La riscoperta della tradizione incontra la genuinita

Minus


Forza muscolare e attenzione agli ingredienti


0
Pubblicato il 4 marzo 2013 da

 
La ricetta
 
 
Fare le tagliatelle può essere semplice, anche per chi non le ha fatte mai: basta tenere bene a mente qualche precisa regola che arriva dalla tradizione, dare libertà agli ingredienti e lasciare che si mescolino da soli per arrivare vincenti al traguardo.

Per l’impasto: disporre la farina a fontana, rompere le uova (in genere uno per persona), mettere sale quanto basta e battere albumi e tuorli nel cratere raccogliendo gradualmente la farina dai lati. Quando l’uovo sarà assorbito tutto dalla farina comincia la fase vera dell’impasto, quello manuale. La pasta va ammassata finché non sarà elastica liscia e dura abbastanza da poter essere spianata con il mattarello, movimenti decisi, di polso e mano, oppure divisa in panetti e pressata nelle macchinette per la sfoglia. Indispensabile, per chi lo fa a mano, oltre a non perdere la pazienza e la forza, tenere sempre la spianatoia infarinata.

484920_10200899218073201_989923843_n(1)  382350_10200899219793244_1933509063_n(1)  12996_10200899409077976_488132243_n(1)

Una volta finito il lavoro di impasto, porla in una ciotola e farla riposare per una mezz’ora. In caso di fretta, corciarsi le maniche e andare di mattarello. Stendere la sfoglia finché non sarà omogenea girandola spesso e poi procedere al taglio o a mano, o con un mattarello scanalato, oppure con una macchinetta tagliapasta.  Finita l’opera, tuffare nell’acqua in ebollizione e aspettare che la pasta risalga. Allora sarà pronta.

Print Friendly

Monica Di Fabio

 


0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)