Random Article


 
Food & News
 

Mazzancolle e ceci, sagne abruzzesi di terra e di mare

 
sagne e ceci
sagne e ceci
sagne e ceci

 
In breve
 

Ingredienti: per 4 persone circa 500 gr di mazzancolle, circa 250 di ceci, cipolla, peperoncino, paprika, un'alicetta sott'olio e pomodoro a pezzetti
 
Tempo di cottura: circa 10 minuti
 
Tempo di preparazione: circa 20 minuti
 
Città:
 
Costo:
 

Plus


Piatto di pesce fresco e diverso

Minus


Che il pesce sia fresco e i ceci pure


0
Pubblicato il 20 gennaio 2015 da

 
La ricetta
 
 
valeria di giampaoloDalle mie parti, unire il pesce ai legumi è un attività assolutamente praticata dai pescatori e da molti ristoratori di pesce che si incontrano sul litorale pescarese. Le variabili e i sapori sono molteplici ed io, che sono cullata dall’aria di mare che ho ad un passo da me, mi sento di partecipare a questa molteplicità “pesciaria” a modo mio. Dopo aver assaggiato molti modi di proporre le sagne con i ceci e il pesce, ecco a voi la mia personale versione! :)

Allacciate il grembiule e preparate i cucchiai per gustare questa specialità!
Le sagne con i ceci e le mazzancolle sono servite!

Prima cosa, comprate pesce fresco. Fondamentale per un buon piatto. Pulite quindi le mazzancolle dai loro carapaci e con questi preparate una bisque (prendete una pentola dai bordi alti, rosolate le teste delle mazzancolle, sfumate con il marsala e una volta evaporato unite l’acqua, fate quindi bollire per un po’).

A parte preparate un sughetto con cipolla, peperoncino, paprika, un’alicetta sott’olio e pomodoro a pezzetti ( io uso quello di mamma..che è un’altra storia). Unite quindi i ceci e anche qui si aprono diverse scuole di pensiero. C’è chi compra quelli bio, chi quelli meno costosi, chi non gliene frega nulla e chi come me usa quelli della valfrutta – perchè diciamocelo, il tempo per i ceci davvero non saprei dove trovarlo. :D – non me ne vogliate però! :)

Una volta pronto, frullate parte del sughetto  con i ceci con un minipimer e riunite la crema ottenuta al sughetto. Mettete quindi  a bollire l’acqua e buttate le sagnette (se riuscite fatele voi , sennò pace, comprate pure queste….) a metà cottura scolate e versate nel sughetto cremoso continuando a bagnare con la bisque di gamberi oppurtanemente passata al colino. Procedete così fino a cottura ultimata…..

come ha detto una signora calabrese di fiumefreddo…. ” Signora, non sa cosa mangia……..”

Alla prossima,

Valeria Di Giampaolo, musicista, docente e foodblogger

Il suo blog Fulmini e Polpette

Print Friendly

0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)