Random Article


 
Food & News
 

Ossa della tradizione, un impasto di gusto e folclore

 
Foto del 02-11-13 alle 09.17
Foto del 02-11-13 alle 09.17
Foto del 02-11-13 alle 09.17

 
In breve
 

Ingredienti: 5 uova, 1/2 chilo di farina, 1/2 chilo di zucchero, 1/2 chilo di mandorle macinate abbastanza finemente 2 cucchiaini da caffè di lievito per dolci, semi di anice qb
 
Tempo di cottura: 30 minuti con forno statico a 180 gradi
 
Tempo di preparazione: 1 ora
 
Difficoltà:
 
Città:
 
Costo:
 

Plus


biscotti veloci, buoni per la colazione ma anche da inzuppare nel vino dolce a fine pasto

Minus


non hanno un gusto deciso


0
Pubblicato il 1 novembre 2014 da

 
La ricetta
 
 
sandrafedericoLa ricetta degli “Ossicini dei morti” viene dal quadernino di ricette di mia nonna che custodisco gelosamente. Ogni anno rinnovo la tradizione preparando questi biscotti dal nome inquietante ma veramente buoni, e profumati con l’anice che mi fa tornare alla mente ricordi dell’infanzia, quando lo si metteva in quasi tutti i dolci. Ecco come farli.

La preparazione

Sulla spianatoia facciamo la fontana e in mezzo mettiamo le uova e lo zucchero, battiamo bene con una forchetta, mettiamo il lievito e ammassiamo piano piano, inglobiamo la farina, le mandorle (mia nonna le tagliuzzava con un coltellino mettendolo a leva sulla mandorla, ma adesso ,viva la modernità, si accorciano i tempi e il lavoro) e i semi di anice. Quando l’impasto è pronto cominciamo a fare dei rotolini molto sottili e lunghi che andremo a schiacciare (come nastrini), non devono avere la stessa forma o lunghezza. Mettiamo in forno già a temperatura e controllare la cottura ai 20 minuti per non farli scurire troppo.

Sandra Federico, lettrice de “L’Abruzzo è servito”

Print Friendly

0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)