Random Article


 
Food & News
 

Ravioli di carciofi e ricotta di pecora, con la fonduta sono ancora più buoni

 
 
In breve
 

Ingredienti: 200 g di farina (semoladigranoduro semintegrale Pastificio Teti di Torricella Peligna ), 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva, 2 uova, sale Per il ripieno: 2 carciofi con le spine, 150 g di ricotta di pecora, 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, 1 mazzetto di prezzemolo e maggiorana olio extravergine d'oliva sale e pepe. Per la fonduta: una scamorza affumicata, latte, maizena.
 
Tempo di cottura: quando i ravioli risalgono
 
Tempo di preparazione: 1 h e 30 min ca
 
Difficoltà:
 
Città:
 
Costo:
 


0
Pubblicato il 17 febbraio 2016 da

 
La ricetta
 
 
Carciofi teneri, di stagione e salutari uniti alla ricotta di pecora sono gli ingredienti di questa ricetta delicata che ci propone Antonella Di Pietro. Un piatto completo con cui sostituire anche il secondo

Preparazione della ricetta

antonelladipietroImpastiamo la farina con l’uovo, un pizzico di sale,  l’olio e un pò d’acqua tiepida, in modo da ottenere una pasta compatta, liscia ed elastica. Formiamo una palla e lasciamola riposare avvolta in pellicola. Puliamo i carciofi, tagliamoli a fettine e immergiamoli in acqua con un mazzetto di prezzemolo per non farli annerire ( il prezzemolo contiene vitamina C come il limone ma non è acidulo ). Cuociamo i carciofi in una padella antiaderente con acqua, saliamo, pepiamo e lasciamo cuocere finché si saranno inteneriti e alla fine condiamo con un filo di olio. Tritiamo a coltello i carciofi insieme alle erbette (maggiorana e prezzemolo), mettiamoli in una ciotola ed amalgamiamo al composto la ricotta, il parmigiano e un pò di pepe nero macinato al momento. Stendiamo la pasta sottile e ricaviamone delle strisce, posizioniamo a distanza regolare dei mucchietti di ripieno, copriamo con un’altra striscia e, facendo attenzione ad eliminare l’aria sigilliamo i bordi e tagliamo con l’aiuto di una formina tagliapasta o di una semplice rotella.

ravioli antonella

Per la fonduta affumicata: tagliare a dadini la scamorza. Metterla in un pentolino e coprire con il latte e lasciarla ammorbidire almeno per un’oretta. Aggiungere per legare un cucchiaino di maizena, sciolta in un dito di latte. Lasciare sciogliere il composto a bagnomaria, mescolandolo in continuazione. Appena la scamorza si sarà sciolta, lasciarla intiepidire, mescolandolo di tanto in tanto.

Per servire: mettere un velo di fonduta sul piatto e adagiare i ravioli lessati velocemente. Condire con ancora un pò di fonduta un pò di menta e volendo del carciofo croccante (ritagli teneri di carciofo fritti velocemente).

Antonella Di Pietro, psicologa appassionata di cucina

Print Friendly

0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)