Random Article


 
Food & News
 

Spaghetti al limone, il piatto vincente dell’albergatore Eriberto Carestia

 
zio2
zio2
zio2

 
In breve
 

Ingredienti: per 4 persone, 500 gr. spaghetti, 100 gr olio extravergine d'oliva, due spicchi di aglio, una patata piccola, una carota piccola, una costa di sedano, mezza cipolla, altre verdure di stagione, 100 grammi di pane grattugiato, prezzemolo, un limone
 
Tempo di cottura: 10-12 min.ca per la pasta 30 min. ca per il brodo vegetale 5 - 6 min. ca per il soffritto
 
Tempo di preparazione: 1 h circa
 
Difficoltà:
 
Costo:
 

Plus


Spaghetti dal gusto deciso e profumato

Minus


non consigliabili a chi non gradisce il sapore dell'aglio


0
Pubblicato il 18 aprile 2013 da

 
La ricetta
 
 
Quando servo questi spaghetti ai miei clienti, devo sempre prevedere in “bis”. E’ uno dei piatti forti del nostro menù, che punta sulle tante e apprezzate prelibatezze che offre la cucina abruzzese. Il segreto degli spaghetti al limone, saporiti e profumati, sta nella preparazione e  nella qualità degli ingredienti: olio extra vergine d’oliva delle colline abruzzesi, pasta abruzzese, limone biologico dei nostri produttori, pane grattugiato del forno di Sant’Eufemia a Maiella , aglio rosso di Sulmona. Il successo è assicurato!

Scopriamo insieme la ricetta.

Preparare un brodo vegetale con patate, cipolla, carote, sedano, verdure disponibili. Dopo la cottura, farne un passato aggiungendo olio extravergine d’oliva q.b. Sbucciare due spicchi di limone, pelarli, spremere il succo nel passato, poi farli a pezzettini e aggiungerli al passato.

Schiacciare due spicchi di aglio, sbucciare mezzo limone, pelarlo e farlo a dadini. Metterli in una padella (che potrà poi contenere gli spaghetti),  aggiungere 100 grammi di olio extravergine  e scaldare a fuoco lento fino a fare rosolare il tutto. Spegnere la fiamma e unire il passato di verdure al soffritto.

Cuocere gli spaghetti  e scolarli molto, molto al dente. Unire la pasta alla salsa già preparata per ultimare la cottura a proprio piacere. Spadellando, cospargere di pane grattugiato e prezzemolo tritato. Se gradito, aggiungere peperoncino e servire.

hotelcercone

L’Hotel cercone a Caramanico Terme

 

Eriberto Carestia, proprietario Hotel Cercone, Caramanico Terme

 

Print Friendly

0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)