Random Article


 
Food & News
 

Tolle e fave, il piatto più green della tradizione povera abruzzese

 
fave
fave
fave

 
In breve
 

Ingredienti: Per due persone. Un mazzetto di tolle, circa mezzo chilo di fave sbucciate, olio evo, sale, acqua, peperoncino
 
Tempo di cottura: circa 40 minuti
 
Tempo di preparazione: circa 15 minuti
 
Difficoltà:
 
Città: , ,
 
Costo:
 

Plus


Antiossidante, ricco di ferro e fibre

Minus


Il sapore delle tolle è quello di aglio, sopportabile, ma aglio


0
Pubblicato il 18 maggio 2017 da

 
La ricetta
 
 
Un piatto che non si mangia soltanto, ma si vive dalla terra. Se avete avuto un’infanzia contadina o vivete in campagna saprete bene che per cucinare tolle e fave in maggio bisogna cercarle, cogliere l’attimo fugace, dura pochissimo, in cui si trovano le tolle. Si tratta di germogli delle piantine dell’aglio, praticamente la parte centrale, quello stelo che se non viene tolto fiorisce e l’aglio non matura. tolle

In città qualche fruttivendolo a km zero se le procura, queste le abbiamo trovate in via Venezia, a Pescara, costo 3,50 euro al kg. Altrimenti non c’è costo, perché camminando in campagna si trovano, se si riconoscono. E magari durante la passeggiata è possibile anche prendere una bella cesta di fave freschissime ed ecco che questo piatto povero, che arriva da cucine ataviche assume tutto il suo pieno valore. A Tollo, ad esempio, sarà per l’assonanza Tollo-tolle, sarà perché le colline circostanti sono piene di campagne e di fave, ogni anno c’è una sagra, l’ultima qualche giorno fa, ma ci sarà un’edizione anche estiva, annuncia a mezzo L’Abruzzo è Servito il sindaco Angelo Radica, perché per offrirle i ristoranti del luogo ne fanno incetta.

fave

Ma il sapore di tolle e fave colte e mangiate è impareggiabile. Da luogo a luogo ci sono varianti, noi abbiamo scelto que, la più povera (per la versione tollese con peperone dolce secco cliccare qui ).

Prendere un mazzetto di tolle, reciderle all’altezza del boccioletto che hanno in cima e spezzettarle. Se volete che conservino tutto il loro sapore mettetele in pentola con un fondo di olio extravergine d’oliva, acqua, sale e basilico e usando si saranno ammorbidite aggiungete le fave sbucciate e lavate. Altrimenti bollitele per una decina di minuti e poi nell’acqua bollite le fave e poi versate tutto in padella.

 

Lasciate cuocere quando la buccia delle fave non sarà raggrinzita e quando le tolle non saranno fragili, filamentose. Aggiungere peperoncino e buon appetito.

fale

 

Pecorino, sia formaggio che vino, ci stanno da Dio!

 

Print Friendly

redazione

 


0 Commenti



Lascia un commento per primo!


Rispondi

(richiesto)