0
Pubblicato il 28 novembre 2015 da redazione in Notizie
 
 

Torna la Colletta alimentare: il sabato la spesa è più buona

colletta
colletta

Che la nostra spesa sia buona oggi. Torna l’appuntamento con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, che si svolgerà anche in Abruzzo sabato 28 novembre. Giornata, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con Esercito ItalianoAssociazione Nazionale AlpiniSocietà San Vincenzo de’ Paoli, Compagnia delle Opere Sociali, condotta a Pescara, dal presidente Luigi Nigliato e da rappresentanti di alcune delle associazioni che si coinvolgeranno nella Colletta Alimentare: Michele Angelucci, associazione I due Lazzari di Spoltore, Rita La Capara, della Caritas parrocchiale di San Marco Evangelista di Pescara, e Diego Ciancetta, della Caritas parrocchiale di San Cetteo a Pescara.

colletta alimentareSiamo quasi a 20 edizioni, quella di oggi è la diciannovesima edizione: quanti faranno la spesa nei Collettatantissimi supermercati che aderiscono all’iniziativa (sono almeno 300 in Abruzzo), i volontari con la pettorina gialla chiederanno di acquistare alimenti per l’infanzia, riso, olio, legumi, sughi e pelati, tonno in scatola, biscotti, che verranno raccolti all’uscita e saranno distribuiti ai 38.575 poveri abruzzesi assistiti dal Banco Alimentare mediante 204 strutture caritative convenzionate (mense per i poveri, associazioni di volontariato, parrocchie e via dicendo).

Un contributo importante che nasce dal basso, e che va aggiungersi al cibo che quotidianamente il Banco Alimentare recupera da grande distribuzione, filiera agroalimentare e assistenza comunitaria mediante il programma Fead: nel 2014, la sede abruzzese del Banco ha distribuito complessivamente 1.235 tonnellate di cibo, di cui 207 quelle provenienti dalla giornata della Colletta Alimentare. I volontari con la pettorina gialla saranno quelli del Banco Alimentare, ma non solo: partecipano tantissime realtà, dagli Alpini agli scout, dai volontari vincenziani all’Associazione Nazionale Carabinieri, passando per parrocchie, associazioni di volontariato e semplici cittadini. Una grande festa della carità, che nelle quattro province abruzzesi arriva a coinvolgere circa 4 mila volontari. Dal 22 novembre al 6 dicembre sarà possibile inviare l’sms solidale al 45502 per contribuire a sostenere le ingenti spese di organizzazione.

Info su www.bancoalimentare.it.

Print Friendly

redazione