0
Pubblicato il 9 dicembre 2015 da redazione in Altre notizie
 
 

Tutto pronto per il Terra Madre Day, festa a Guardiagrele e L’Aquila

terra madre day
terra madre day
Sta arrivando il Terra Madre Day, giornata evento che nasce dalla comunità del cibo petriniana e che si propone di salvare sapori e prodotti a rischio estinzione.  Il Terra Madre Day che si celebrerà il 10 dicembre è un’opportunità per l’intera rete Slow Food di festeggiare il cibo locale e promuovere produzioni e metodi di consumo sostenibili presso le proprie comunità e i decisori locali. Migliaia di azioni in ogni angolo del pianeta mettono in risalto la nostra visione unita e la diversità da tutelare e mantenere. Lanciato da Slow Food nel 2004, questo progetto di scala globale unisce comunità del cibo di 160 Paesi che condividono una visione di produzione alimentare radicata nelle economie locali e che rispetti l’ambiente, le conoscenze tradizionali, la biodiversità e il gusto. In tutto il mondo moltissimi cibi tradizionali stanno scomparendo insieme ai saperi, le tecniche, le culture e i territori che li hanno generati. L’Arca del Gusto di Slow Food cataloga e protegge questo patrimonio. In questa edizione del Terra Madre Day ti invitiamo a scoprire i prodotti della propria zona!

CARLO_PETRINI_SLOW_FOODSalva un cibo a rischio di estinzione per il Terra Madre Day! La mobilitazione di quest’anno è a Guardiagrelecon la seconda EDIZIONE DI “ARTIGIANATO E SAPORI che si svolgerà da venerdì 11 a domenica 13 dicembre 2015 e darà alla campagna spazio e visibilità. Si parte venerdì alle ore 17 alle ore 20 presso Palazzo Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese in Via Roma, dove nascerà la Comunità dell’Intosso e si parlerà di vino e di olio!

Terra Madre“CIBO E SALUTE” è il tema principale, il filo conduttore di una manifestazione che pone in evidenza i saperi e le capacità artigianali alla base della produzione di eccellenze enogastronomiche e artigianali del territorio. Da qui le tavole rotonde sulla proprietà salutistiche degli alimenti, incontri sulla possibilità di “scherzare” mangiando, presentazioni di libri, laboratori per bambini, cooking show, degustazioni e analisi multisensoriali del cibo il tutto insieme all’artigianato del ferro, vetro, ceramica, pietra, oreficeria, arte tessile, intreccio, tipiche di Guardiagrele.
Battesimo di fuoco anche per un portale  di e-commerce Abruzzonatural.com, lanciato a Milano con l’Expo, oggi sul web con tante marche a caccia di mercati transoceanici o mitteleuropei, il sito nasce per raccontare e proporre le cosiddette “eccellenze” dell’enogastronomia e dell’artigianato abruzzese, realizzati nel rispetto delle tradizioni e con desiderio di innovazione.

 

A L’Aquila, invece, “Le Osterie cucinano il territorio”: così si prenderà direttamente contatto con il sapore della terra. La condotta aquilana, in collaborazione con alcuni ristoranti segnalati nella guida “Osterie d’Italia 2016”, ha deciso di proporre una cena in cui poter degustare piatti eccellenti a base di alcuni Presidi Slow Food del territorio. Appuntamento allo chalet del ristorante Arcobaleno sito in via Mausonia 60, a Pianola (L’Aquila).
Ogni portata sarà realizzata da una delle Osterie che hanno aderito: presso Il Borgo dei Fumari di Prata d’Ansidonia tortino di parmigiano con crema di zucca e crostini al lardo e al tartufo; da Pasqualina a Lucoli,  new entry tra le Osterie Slow Food, zuppa di farro e ceci di Navelli e pinnicchi di solina all’amatriciana; al ristorante Paneolio di Poggio Picenze ventresca di baccalà con patata turchesa e composta di cipolle e peperone di Altino; all’azienda Agricola Ottaviano Pasquale, di Prezza lo chef Eugenio Masci realizzerà per dessert una zuppetta di crema allo zafferano dell’Aquila con croccante di mandorle di Navelli e spuma all’arancia, annaffiata alla Ratafià Praesidium. I vini in abbinamento sono: “Giulia”- pecorino dell’azienda agricola Cataldi Madonna – Ofena, “Eughenos” – malvasia Terre Aquilane igp dell’azienda agricola Di Cato – Vittorito, “Eughenos” – cerasuolo d’Abruzzo Superiore dop dell’azienda agricola Di Cato – Vittorito,  Cerasuolo Praesidium dell’azienda Agricola Ottaviano Pasquale – Prezza .
A guidare nella degustazione dei vini saranno i sommelier della delegazione aquilana Fisar. Il costo della cena è di 30 euro per i soci Slow Food, 35 euro per i simpatizzanti. L’evento inizia alle 20. Per prenotarsi, è necessario inviare una mail a slowfood.condottalaquila@gmail.com. Posti limitati.

Print Friendly

redazione