0
Pubblicato il 7 febbraio 2016 da Simona Giordano in Contest
 
 

World Pizza Contest, medaglia d’argento per il teramano-vegano Vincent Di Marcello

pizza vincent di marcello
pizza vincent di marcello

L’Abruzzo miete successi al primo “World Pizza Contest and Innovative Cuisine“, il campionato internazionale organizzato da NIP food, che si è tenuto al Sigep 2016 di Rimini.   Vincent Di Marcello di Villa Zaccheo (Teramo) è divenuto vice-campione di pizza vegana, classificandosi al secondo posto al  “World Pizza Contest” con una ricetta particolare creata, come richiesto dal contest, con soli ingredienti di origine vegetale. Su una base preparata con farina di grano solina, il pizzaiolo, ha apposto una farcitura composta da crema di zucca, cime di rape al peperoncino, porro insemolato e fritto e mozzarella di latte di riso alla curcuma.

Una sfida internazionale

È stato un bel traguardo, la prima vera sfida affrontata in ambito internazionale. Mi sono trovato a concorrere con pizzaioli provenienti dal Giappone, dalla Francia e dalla Germania, non c’erano solo italiani -  ha detto Di Marcello – La scelta di gareggiare nel contest pizza vegana è il proseguimento di un percorso iniziato qualche anno fa, con una prima gara fatta in Salento al campionato di pizza Trofeo Buongusto, dove mi classificai al secondo posto. Ora non resta che fare sempre meglio”. Di Marcello è  proprietario della pizzeria d’asporto “Vincent Pizza” di Villa Zaccheo, il primo locale di ristorazione tradizionale in provincia di Teramo ad aver ottenuto la certificazione Vegan Ok. L’attività, infatti, offre e garantisce ai propri clienti anche pietanze vegan, in quantità e varietà conformi a quanto contenuto nel disciplinare etico di questo specifico standard.

Gli altri premiati

Vincent Di Marcello e Valerio Valle

Vincent Di Marcello e Valerio Valle

Tra i componenti della “Squadra italiana pizzaioli professionisti, capitanata da Valerio Valle con il supporto tecnico di Luca Sposetti, altri quattro pizzaioli teramani hanno ottenuto ottimi risultati, cimentandosi all’interno del padiglione D3 in vari contest (Pizza Gluten Free, Pizza Dessert, Pizza Classica Gourmet, Pizza Kamut e Pizza Diet) contro concorrenti provenienti da diversi Paesi del mondo. Il pizzaiolo teramano Massimiliano Di Gianvito si è classificato tra i primi 10 nella categoria pizza dessert, mentre Simone Pomante di Casoli di Atri è arrivato al terzo posto nella sezione dedicata pizza gourmet, impiegando nella propria ricetta una farina di produzione locale. Apprezzate anche le creazioni di Luca Valle nel settore pizza gourmet e Roberto D’Angelo nel contest  pizza kamut.

Print Friendly