0
Pubblicato il 22 marzo 2014 da Simona Giordano in Notizie
 
 

Zafferano e Spumante, prove tecniche del gelato “A modo di Elvan” per Vigna di More

Elvan Di Blasio
Elvan Di Blasio
Il gelato per lui non ha più segreti, può farlo con ogni ingrediente, con il pesce, con i legumi, con le verdure, con l’olio. Basta suggerirgli un’alchimia ed Elvan Di Blasio, straordinario gelatiere di “A Modo mio” di Cappelle sul Tavo, mette alla prova il suo talento e le sue profonde conoscenze. Le ultime creazioni di Elvan nascono dalla collaborazione con “Vigna Di More“, l’azienda di Tione degli Abruzzi che riesce a realizzare vini con vitigni di Franciacorta ad alta quota e produce altri ottimi prodotti coltivati nel

 

Elvan e il gelato al Santagiusta

Elvan e il gelato al Santagiusta

parco Velino-Sirente. Presi gli attrezzi del mestiere, miscelati gli ingredienti genuini che Elvan predilige, stanno nascendo il sorbetto di fragole allo spumante Santagiusta metodo classico e il gelato allo zafferano.

“Mi hanno contattato perché sapevano che faccio gelati di qualità” spiega Elvan. ” Mi hanno detto se potevo provare con lo zafferano perché, probabilmente, avevano saputo che alla Siget di  Rimini avevo portato il gelato al risotto con lo zafferano. Perché no? ho risposto. Il primo tentativo l’ho fatto in maniera assoluta, cioè solo con lo spumante Santagiusta. E’ venuto fuori un sorbetto buonissimo da mangiare, anche a fine pasto, leggermente alcolico. Poi abbiamo deciso di accompagnarlo alle fragole e il gusto è stato sorprendente: all’inizio si sente la pienezza delle fragole, ma poi, in bocca, rimane quello dello spumante”.

gelatosantagiustagelatozafferano1gelatozafferanoDal sorbetto al gelato fatto con un ingrediente considerato l’oro d’Abruzzo: lo zafferano, una spezia dalle straordinarie  e inconfondibili caratteristiche culinarie, dalle innumerevoli proprietà benefiche. “Lavorare con lo zafferano ci ha messo di buonumore. Ha il colore del sole ed è stata una vera e propria terapia antidepressiva “aggiunge Elvan scherzosamente. Sono riuscito a fare il gelato con mezzo grammo di pistilli, un vero risparmio visto l’elevato costo della spezia. Li ho riscaldati al forno nella carta-forno affinché mantenessero la loro fragranza,  a caldo li ho tritati in un mortaio finemente, in seguito  li ho cucinati in un pentolino, come una crema e poi…..top secret! Ai titolari dell’azienda è piaciuto molto, avevano assaggiato altri gelati allo stesso gusto fatti da alcuni chef ma il mio è stato completamente diverso perché, come mi hanno detto, è un vero gelato con tutte le sue caratteristiche. Tutti sono bravi a mettere un ingrediente nel frullatore, ma un buon gelato deve essere spatolabile, spalmabile, cremoso, presentabile in vetrina. Quando l’ho portato in gelateria, è finito in un’ora, è stato un vero un successo, molti lo hanno abbinato al cioccolato fondente. Anche il sorbetto allo spumante è piaciuto anche se è un po’ più di nicchia, visto che è alcolico”.

La sinergia tra Elvan Di Blasio e l’azienda Vigna Di More è destinata a dare presto nuovi frutti, pardon nuovi gusti, come quello alla marmellata di mele cotogne e poi, altri gusti ancora che non si possono svelare. Intanto il giovane gelatiere continua a produrre un gelato di altissima qualità, in un percorso in continua evoluzione,  fatto di studio e aggiornamento costanti, che mette al bando prodotti industriali e semilavorati.

“Da un anno” conclude ” lavoro solo con l’inulina, una sostanza vegetale estratta dalla radice di cicoria. Per me che faccio il gelato ogni giorno è un ingrediente perfetto. E il gelato che produco utilizzandolo è molto più digeribile e adatto anche a persone anziane e bambini”.

elvandiblasio

 (Foto tratte dalla pagina Facebook di Vigna Di More)

 

 

Print Friendly