0
Pubblicato il 18 giugno 2014 da Monica Di Fabio in Notizie
 
 

Genziana fuorilegge, sequestrate radici nel teramano

genziana-3
genziana-3
 Il corpo forestale dello Stato ha sequestrato un ingente quantitativo di genziana posseduto dal titolare di un esercizio pubblico di Isola del Gran Sasso (Teramo). I forestali lo hanno sanzionato e denunciato per detenzione di specie protetta.

Al responsabile del reato si è arrivati grazie ad una segnalazione. Le radici tagliate a listelli erano esposte per l’essiccazione. Sarebbero, poi, servite per l’infusione in alcool o vino per la produzione del liquore digestivo. La radice è  ricompresa nell’elenco delle piante officinali e la sua tutela e’ dovuta al pericolo di estinzione per limitata diffusione e difficoltà di coltivazione.

Print Friendly

Monica Di Fabio