1
Pubblicato il 13 febbraio 2014 da Monica Di Fabio in Notizie
 
 

San Valentino sulle tracce del lupo: la proposta romantica di Bellandare

1389628275_wildlife2_PANORAMIC
1389628275_wildlife2_PANORAMIC
Volete davvero vivere un San Valentino DIVERSO? Allora leggete cosa ha da proporre Bellandare, un touroperator made in Abruzzo (leggi il nostro articolo), per il giorno weekend degli innamorati: tre giorni dedicati alla conoscenza e al contatto con il lupo appenninico. Un tuffo emozionante nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, fra Pescasseroli e Civitella Alfedena, nei luoghi del lupo e di altri animali selvatici, esemplari preziosi e affascinanti della fauna regionale
Nel programma che trovate in evidenza a seguire ci sono occasioni di documentazione ma anche escursioni panoramiche e serali alla scoperta degli animali selvatici del Parco con visita al Museo del Lupo e a luoghi di interesse storico, pranzo d’arrivederci in Rifugio, il tutto con l’assistenza per l’intero soggiorno di una guida iscritta al Collegio Guide Alpine Regione Abruzzo.

1389628264_wildlife5_PANORAMICEcco il programma

Venerdì 14 febbraio: Arrivo libero nel pomeriggio a Pescasseroli e incontro con la guida.

Sistemazione in albergo. In serata proiezione di un documentario sul Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise. Cena e pernottamento

Sabato 15 febbraio: All’alba partenza per un escursione lungo il versante sud del Monte Marsicano, zona di pascolo di cervi e altri ungulati e territorio molto panoramico. Storicamente questa zona è stata frequentata dal lupo.

Pranzo al sacco e spostamento a Civitella Alfedena, visita al Museo del Lupo Appenninico e all’area faunistica.

Nel pomeriggio rientro a Pescasseroli e breve escursione serale per cercare di ascoltare gli ululati e i versi dei rapaci notturni.

Rientro in albergo di notte con l’utilizzo delle torce. Cena tipica con prodotti locali e pernottamento

Domenica 16 febbraio: Al mattino partenza per una delle escursioni più interessanti del Parco: andremo alla volta del Rifugio di Prato Rosso del Pianoro di Terraegna e il Valico della Corte.

Si tratta di un bellissimo itinerario non diffcile e molto frequentato dagli animali selvatici. Pranzo autogestito in rifugio.

Nel pomeriggio, rientro in albergo e partenza.

1389629370_wildlife_cinghiale_neve_PANORAMICInformazioni utili.  Il programma può subire variazioni per avverse condizioni climatiche. Le escursioni verranno svolte con l’ausilio delle ciaspole (racchette da neve) qualora fosse necessario che forniremo noi sul posto.

Cosa portare. Per partecipare è necessario un abbigliamento idoneo all’ambiente montano. E’ necessario “vestirsi a strati” in modo che si possa graduare la pesantezza dell’abbigliamento secondo le condizioni atmosferiche e la temperatura.

 

Sono necessari capi adatti alle basse temperature, scarponcini da trekking, giacca a tenuta di vento e pioggia, berretto, guanti, zaino, felpa o pile, macchina fotografica e binocolo, torcia frontale. Un ricambio, qualsiasi sia il clima, può tornare molto utile se si suda, se ci si sporca o se ci si bagna.

Per info e prenotazioni cliccare qui 

 

 

Print Friendly

Monica Di Fabio